La supplica di Linda, la 16enne che sparava con l’Isis a Mosul: “Ho sbagliato..”

Ha una ferita d’arma da fuoco alla coscia sinistra e il ginocchio destro ferito: “E’ successo durante un attacco di alcuni elicotteri – ha raccontato – Voglio andare via da qui, lontana dalla guerra, dalle armi e dal rumore”

Originaria di Pulsnitz in Sassonia, Linda si è radicalizzata quando era ancora in Germania. Scomparsa dalla sua casa nell’estate del 2016, poco dopo essersi convertita all’Islam, si era fatta convincere dal compagno ceceno, in seguito deceduto, a lasciare il Paese e unirsi ai foreign fighter del Califfato.

Secondo le informazioni dello Spiegel online almeno altre 4 donne tedesche membri dell’Isis sono state catturate a Mosul dalle forze irachene durante l’offensiva per riprendere la città allo stato islamico. Tutte e quattro avevano sposato dei jihadisti. Solo per questa ragione rischiano la pena capitale secondo il codice penale iracheno.