L’Isis ritocca il selfie, turista italiano viene rintracciato dall’Fbi e interrogato

La sua unica colpa è stata quella di scattarsi un selfie e di condividere poi la foto sui social.

Per questo motivo un turista italiano che era volato a New York per le vacanze di Natale si è visto suonare alla porta della sua casa in Sardegna l’Fbi.

L’uomo in questione nello scatto indossava un passamontagna nero per proteggersi dalle temperature.

Questo forse è stato il dettaglio che ha spinto uno dei militanti dell’Isis a ritoccare la foto e a far passare quell’innocente turista per un terrorista.

Alla foto sono state aggiunte delle frasi di minaccia per gli Usa e questo ha fatto scattare le indagini dell’intelligence che è facilmente risalità all’identità dello sventurato sardo.

L’Fbi, come riporta anche il New York Post, è risalita, grazie ai movimenti bancari e ai video delle telecamere,

al nostro connazionale. Dopo un lungo interrogatorio è però risultato innocente e vittima di uno scherzo dell’Isis (leggo).

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche