Condividi

Lo sfogo dei poliziotti arriva dopo i fatti di Bologna, in particolare dal segretario Stefano Paoloni, del Sindacato Autonomo di Polizia

E’ oramai noto e diffusissimo sul web ma anche su tutte le tv nazionali il video della manifestante che a Bologna sfida un cordone della Polizia di Stato durante una manifestazione contro un comizio di Forza Nuova. Nel noto video si vedono gli agenti posti a chiusura di una via ed una donna che con toni molti accesi ed epiteti irripetibili urla in faccia ai poliziotti i quali, molto professionalmente, non rispondono alla provocazione.

Del resto, chissà quante volte avranno dovuto sopportare scene simili nell’arco della propria carriera senza che a proprio favore fosse posta una telecamera a testimoniare il tutto (o a volte, persino a sfavore, in quanto ben sappiamo come certi media siano facili alle interpretazioni personali degli eventi!)

A poche ore di distanza dall’evento e dalla diffusione del video, arriva anche il commento del Sap, il Sindacato Autonomo di Polizia a guida di Stefano Paoloni che chiede, come spesso già accaduto in passato, conseguenze e pene certe per chi oltraggia le forze dell’ordine:

“Le persone che oltraggiano e usano violenza nei confronti delle Forze dell’Ordine devono rispondere delle loro azioni. Non mettiamo in discussione il diritto a manifestare” dice il segretario “purche’ questo avvenga pacificamente e senza armi. Le Forze dell’Ordine presenti nei cortei sono chiamate a garantire la sicurezza e a permettere che ognuno possa manifestare liberamente e in maniera civile”

 

“Complimenti ai colleghi che con immensa professionalita’ e nel rispetto della legalita’ sono riusciti ad identificare l’autrice della resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale” va avanti il segretario “Auspichiamo che coloro i quali durante il corteo non hanno rispettato la legge siano censurati adeguatamente e che con il Decreto Sicurezza Bis in via di approvazione si fortifichino le tutele nei confronti delle Forze dell’Ordine poiche’ nessuno deve sentirsi legittimato ad oltraggiare ed offendere chi veste una divisa”

Articolo precedenteÈ ufficiale: Bruno ce l'ha fatta! Il poliziotto senza una gamba manterrà la sua divisa "dedico la vittoria anche a chi mi ha insultato.."
Prossimo articoloHa la fidanzata pornostar: tagliato lo stipendio ad un poliziotto

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.