Condividi

E’ stato arrestato a Sassari dai carabinieri del Comando provinciale di Nuoro, unitamente ai militari di Sassari, E.S., il 49enne agente di polizia penitenziaria che ha fatto irruzione a casa della ex moglie Romina Meloni, 49 anni, a Nuoro, uccidendola a colpi di pistola e ferendo gravemente il nuovo compagno di lei, Gabriele Fois, anche lui 49enne, ricoverato in Rianimazione al San Francesco di Nuoro. L’uomo vagava in stato confusionale. I carabinieri della Compagnia di Nuoro sono al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto accaduto e cercare di capire il motivo per cui l’uomo sia arrivato di sorpresa in casa della donna e abbia fatto fuoco su di lei e sul nuovo compagno.

Secondo una prima ricostruzione fornita da Repubblica, sarebbero stati i vicini di casa a chiamare il 112 dopo aver sentito delle urla e subito dopo degli spari da arma da fuoco. Ma quando le forze dell’ordine sono arrivate sul posto insieme con il personale medico del 118, per la donna non c’era più niente da fare.

Ed è di pochi minuti fa la notizia di un nuovo omicidio, questa volta a Enna, dove un’altra donna è stata uccisa dall’ex marito con un colpo di pistola prima di costituirsi alla caserma dei carabinieri. L’omicida si chiama F.M, sarebbe titolare di un autolavaggio; la vittima è Loredana Calì.

La vittima aveva 40 anni – scrive il quotidiano Leggo – è stata trovata morta nella campagna di proprietà della madre. Pare che in passato l’uomo si fosse reso responsabile di atti di violenza nei confronti della donna, che però non l’aveva mai denunciato.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTimbrava poi andava al mare: beccata. La pena è pesantissima
Prossimo articoloMarina Militare, Rosa Maria e Lorella unite civilmente con l'uniforme della Marina Militare