Condividi

imageAngelino Alfano non ha più carte da giocare. Dopo aver tentato di fare la voce grossa con l’Ue, battendo cassa per l’operazione Mare Nostrum, non gli rimane che l’ultima spiaggia: sottoporre a fotosegnalamento tutti gli immigrati che sbarcano in Italia. Sarebbe questa la volontà espressa dal Ministro dell’Interno, ormai resosi conto che l’incauta operazione Mare Nostrum, definita senza mezzi termini dall’Ue come “una idea tutta italiana” e “un servizio di traghetti formali che ha incentivato gli sbarchi”, ha contribuito a far sfuggire la situazione di mano.

Il fotosegnalamento potrebbe risolvere i problemi? Difficile. Evidentemente il ministro Alfano ignora che mancano i presupposti giuridici per procedere. L’immigrazione clandestina non è più reato, ne consegue che non sia più possibile fotosegnalare gli immigrati ai sensi dell’art. 349 CPP. Nessun immigrato può essere considerato in alcun modo un indagato. Né, tantomeno, è possibile far ricorso all’art. 4 del Tulps che prevede la possibilità di fotosegnalare le sole persone pericolose o sospette o che, comunque, non siano in grado o si rifiutino di fornire le proprie generalità assumendo un atteggiamento ambiguo. Non osiamo immaginare le conseguenze se ogni immigrato venisse considerato “potenzialmente pericoloso o sospetto” solo in quanto tale. Sindacati, avvocati, movimentismo e associazionismo non lo perdonerebbero mai.

Alfano evidentemente ritiene che l’unico modo per porre fine all’emergenza immigrazione sia quello di arginare le stesse leggi approvate dal suo governo. Insomma, “un’alfanata”, che tanto per cambiare andrebbe ancora a pesare sempre e solo sulle forze di polizia, già stremate per carenza di organico, mezzi e fondi. Vale la pena ricordare che alcuni Paesi dell’Ue si lamentano tuttora del fatto che alcuni clandestini non sono fotosegnalati e quindi non possono essere rispediti in Italia. Nessuno di questi, però, chiede all’Italia di adottare soluzioni che possano turbare la suscettibilità della sinistra italiana.

Il Ministro dell’Interno dovrebbe saperlo: chi è causa del suo mal (Mare Nostrum) pianga se stesso.

Di Riccardo Ghezzi

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIndossa il burqa e si finge la mamma: preleva bimba di 5 anni da scuola e la violenta per ore
Prossimo articoloEquitalia gli chiede 63 mila euro, LA RISPOSTA DELL’IMPRENDITORE E' DA SCHOCK