Condividi

A chi vive al di fuori delle zone devastate dal recente terremoto che ha colpito il Centro Italia quella tragedia potrà anche sembrare un evento ormai lontano, ma le persone che invece contemplano ogni giorno la loro casa inagibile e soffrono il freddo in una tenda ricordano le scosse molto, molto bene. Fortunatamente, pur nella tragedia, dal Centro Italia arrivano anche notizie positive: come la storia di Luna, gattina salvata dal terremoto e adottata da un carabiniere.

Luna, prima che il terremoto sconvolgesse la sua esistenza, viveva a Piediripa, frazione di Norcia, assieme ad altri due fratelli felini e al suo umano. Poi, il suo mondo è cambiato, si è capovolto da capo a piedi, quando la terra ha tremato. Lei e i suoi fratelli felini si sono trovati chiusi in cantina, senza via di uscita o cibo disponibile. Il loro umano non solo è fuggito senza di loro, ma non ha neanche mai segnalato la loro presenza e pregato le associazioni animaliste presenti sul territorio di cercare i suoi gatti.

Luna e i suoi due compagni di sventura hanno comunque avuto fortuna, perché a dispetto dell’indifferenza di cui sono stati vittime, l’Enpa li ha trovati e soccorsi. Sono stati recuperati in condizioni disperate; uno di loro, in un estremo tentativo di nutrirsi, si era incastrato con la testa in una lattina di cibo per gatti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDal Corpo Forestale all'Arma: anche in Friuli i nuovi "carabinieri verdi" - Chi sono, cosa fanno
Prossimo articoloUn anno dalla morte dell’europarlamentare Gianluca Buonanno