Lutto nel mondo della musica:

Lutto nel mondo della musica napoletana: è scomparso, all’età di 87 anni, Luciano Rondinella, figlio d’arte e storico cantante e attore italiano. Fratello minore di Giacomo (scomparso nel 2015), era figlio di Francesco Rondinella (in arte “Ciccillo) e Maria Sportelli, sorella di Franco e figlia di Giacomo. Anche le figlie di Luciano Rondinella hanno proseguito la tradizione artistica familiare: Clelia Rondinella, attrice (apparsa anche in “Le vie del Signore sono finite” di Massimo Troisi), come Amelia e Francesca, conosciute per far parte del duo “Le Rondinella”.

A dare l’annuncio della morte di Luciano Rondinella diversi colleghi del mondo dello spettacolo napoletano, tra cui Giacomo Rizzo, l’attore napoletano conosciuto anche per il recente “Benvenuti al Sud” di Claudio Bisio e Alessandro Siani, che su Facebook lo ha definito “carissimo e fraterno amico”. Luciano Rondinella aveva esordito appena maggiorenne nel film “L’oro di Napoli”, di Vittorio De Sica, per poi prendere parte a diverse commedie musicali molto in voga negli Anni Cinquanta e Sessanta. Cantante e musicista affermato negli Anni Settanta, Luciano Rondinella nel 1993 aveva inaugurato un innovativo ristorante-palcoscenico (Girulà, definito “la casa della canzone napoletana”) nel cuore di Napoli, rimasto aperto fino al 2007 e dove tra i tanti erano saliti sul palco anche Roberto Murolo, i fratelli Carlo e Aldo Giuffrè ed Elio Pandolfi. In tanti sui social lo stanno ricordando in queste ore, una volta appresa la sua scomparsa avvenuta nelle scorse ore nella sua casa di Napoli, tra loro l’attore Giacomo Rizzo: “Se n’è andato un carissimo e fraterno amico”.

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche