Condividi

Il musicista si è spento lo scorso martedì, 11 aprile, a Londra: aveva 47 anni. Le cause del decesso non sono state ancora rese note.

Toby Smith era stato uno dei membri fondatori dei Jamiroquai, insieme al cantante Jay Kay, al bassista Stuart Zender, al percussionista Nick Van Gelder, a Wallis Buchanan e a Alec Moran e aveva preso parte alle lavorazioni di cinque album in studio del gruppo: da “Emergency on Planet Earth” del 1993 a “A funk Odyssey” del 2001, passando per “The return of the space cowboy” del 1994, “Travelling without moving” del 1996 e “Synkronized” del 1999.

Il tastierista aveva deciso di lasciare i Jamiroquai nel 2002, durante il tour in supporto a “A Funk Odyssey”, per ragioni artistiche ma anche per dedicarsi di più alla sua famiglia.

Negli ultimi anni, Smith aveva affiancato il gruppo britannico dei The Hoosiers come manager e produttore artistico e aveva collaborato anche con il vincitore dell'”X Factor” britannico Matt Cardle.

Stuart Zender, che aveva lasciato i Jamiroquai nel 1998, dunque quattro anni prima di Toby Smith, ha ricordato l’ex compagno di band con un post pubblicato su Instagram: “Era il musicista più talentuoso con il quale ho avuto il privilegio di fare musica”, ha scritto.

Rockol

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePullman pieno di turisti si schianta contro un'autocisterna: è una strage, oltre 20 morti
Prossimo articoloSottovaluta un infarto in corso da tre giorni, 35enne muore così