Condividi

Con l’ultima domenica di Maggio l’anticiclone africano che noi abbiamo chiamato Scipione,

inizierà a subire dei cedimenti sulle regioni settentrionali e parte di quelle centrali, ad opera, ironia della sorte, della bassa pressione che ne ha favorito la sua rimonta verso l’Italia.

Il centro depressionario comincerà lentamente a spostarsi verso oriente, andando a minare la stabilità atmosferica sull’Italia.

Nel corso del pomeriggio l’instabilità atmosferica aumenterà anche sui settori pianeggianti del Nord e sull’Appennino centrale; ecco allora che occasionali temporali potranno manifestarsi sull’Emilia Romagna, sul bresciano,

 

sul mantovano, sul veronese, sui rilievi della Liguria, sui monti marchigiani e abruzzesi, sull’Appennino reatino e frequenti sulle Alpi del Triveneto, soprattutto sul Trentino Alto Adige.

Attenzione alla sera e notte quando è atteso un ulteriore peggioramento del tempo sul Piemonte con temporali forti come a Torino, sul biellese,

novarese e che raggiungeranno anche la Lombardia nelle prime ore di Lunedì, con grandine sin dalle ore 2 o 3 di notte a Milano.

Piogge Domenica notte prime ore di lunedì

 

scritto da Carlo Testa 
Meteorologo per ilMETEO

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBelgio, sparatoria a Liegi: uccise due poliziotte e un passante | "Il killer ha gridato Allah Akbar"
Prossimo articoloMelegatti non ce l'ha fatta: il tribunale dichiara ufficialmente il fallimento