Condividi

E’ stato strangolato dalla madre il piccolo di 2 anni morto ieri pomeriggio a Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone. E’ quanto hanno accertato i carabinieri che hanno fermato la donna, una 29enne che è stata già portata in carcere, al termine di un lungo interrogatorio nella notte.

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio: la donna ha raccontato al 118 che il piccolo era stato investito in località Volla da un’auto poi fuggita. Un racconto che non ha convinto e ha fatto scattare gli ulteriori accertamenti dei carabinieri.

Secondo quanto ricostruito, la ventottenne avrebbe perso il controllo in seguito ad una banale richiesta del figlio di tornare dalla nonna. Irritata, lo aveva soffocato, stringendogli il collo e chiudendogli la bocca, causandone così la morte per asfissia.

La salma del piccolo è stata condotta presso la camera mortuaria dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la donna è stata portata presso la sezione femminile della casa circondariale di Roma-Rebibbia. Sul luogo del delitto intanto, proseguono incessanti i sopralluoghi per definire con precisione la dinamica degli eventi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNon sa leggere il giuramento in italiano e il sindaco le nega la cittadinanza
Prossimo articoloBare con resti umani dei cimiteri scoperte in un capannone: oltre 300 salme transitate.

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.