Condividi

L’indagine, che ha visto coinvolti nel complesso 39 indagati, ha consentito di individuare oltre 20 casi in cui cittadini extracomunitari sarebbero risultati beneficiari di un permesso di soggiorno sul territorio italiano o di un ricongiungimento di familiari dall’estero senza averne diritto, in cambio di somme che variavano da qualche centinaio di euro fino a 5mila euro, pagate in contanti o attraverso carte prepagate. FONTE: LA PROVINCIA PAVESE

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEsce di casa nel cuore della notte e resta bloccata fuori, Sofia muore di freddo a 2 anni
Prossimo articoloAuto in fuga dalla Polizia, schianto contro Tir: quattro morti e due feriti