Condividi

Gli autori dell’aggressione al nuotatore Manuel Bortuzzo e alla fidanzata sono stati condannati a 16 anni di reclusione. Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano erano accusati di duplice tentato omicidio e il gup ha contestato la premeditazione. La pm Elena Neri aveva chiesto vent’anni di carcere per entrambi.

Il 3 febbraio Marinelli, a bordo di uno scooter guidato da Bazzano, sparò colpendo il nuotatore che, a causa delle ferite riportate, è rimasto paralizzato.

La pm Elena Neri aveva chiesto 20 anni di carcere per entrambi. La sentenza con rito abbreviato, spiega tgcom24, è stata emessa dal gup del Tribunale di Roma Daniela Caramico D`Auria. Il giduce ha disposto una provvisionale di 300mila euro in favore della parte civile. Il risarcimento dei danni sarà da risolversi davanti al giudice civile.

La versione dei legali

“La pena non ci soddisfa, 16 anni sono tanti. Bisogna vedere le motivazioni della sentenza. Posso dire sin da adesso che faremo appello”.

E’ questo il commento dell’ avvocato dei due aggressori condannati per il ferimento di Manuel. “Mi hanno chiesto di andare in carcere il prima possibile”, ha aggiunto.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBimbo porta un fiore in Questura per gli agenti uccisi: commovente la lettera del papà
Prossimo articoloAttentato in Germania, spari ed esplosioni: morti e feriti

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.