Condividi

Un poliziotto, Marcello Pusceddu, se n’è andato. E come sempre accade in questi casi, la notizia non lascia indifferente la grande famiglia della Polizia di Stato. Sui social infatti i colleghi hanno espresso un pensiero, un ricordo, la vicinanza ai suoi famigliari. Abbiamo raccolto il commiato del sindacato FSP Polizia

Marcello Pusceddu ci ha lasciati a causa di un male incurabile, e tristezza e malinconia prendono il sopravvento. Il nostro primo pensiero va ai familiari di Marcello, ma al contempo tanti sono idee e ricordi che si affastellano in ciascuno di noi, specie in chi lo ha potuto conoscere meglio, in chi ha condiviso con lui mille servizi e mille battaglie.

Sardo doc e fiero di esserlo, cocciuto e apparentemente burbero, Marcello univa in se caparbietà e cuore, professionalità e umanità, intransigenza e generosità, una volontà di ferro ma guidata sempre e solo da una lealtà e una fedeltà proprie di un uomo tutto di un pezzo. Marcello ha fatto tanto per la Polizia di Stato, e tanto per il sindacalismo in Polizia, ma ci mancherà soprattutto per il tantissimo che ha fatto da poliziotto e da amico.


Davanti agli occhi resta l’immagine del Marcello di sempre, “ruvido” ma col sorriso sornione, ichnusa ghiacciata in mano e sigaretta in bocca, il pensiero magari rivolto alla prossima brace da fotografare durante un meritato riposo…
Ciao Marcello”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTenente Colonnello della Guardia di Finanza nel giro delle escort. Arrestato dai colleghi
Prossimo articoloIncendio devasta caserma della Polizia Locale, tutto in fiamme: "i danni sono ingenti"