Marcia No Tav: grossi petardi e bombe carta contro le Forze dell’Ordine

Grossi petardi e bombe carta sono state lanciate verso le forze dell’ordine che presidiano il cantiere della Tav a Chiomonte. L’episodio si è verificato in una zona boschiva a monte del torrente Clarea. Dal fianco della montagna si è alzata una fittissima coltre di fumo. Lo riporta il sito tgcom24 che offre la cronaca dell’evento in diretta.

Leader dei No Tav a M5s: “Ci avete venduti”

“Ci avete venduti, come tutti gli altri. Non prendeteci in giro: in un anno non avete mai detto una volta No Tav”. Così Alberto Perino, storico leader No Tav, a margine della manifestazione in Val di Susa. “Quello che infastidisce è che signori come la Castelli, come Di Maio, come Carabetta, come altri fanno comunicati incredibili dove si dichiarano ultra No Tav. Sapevamo benissimo che alla fine avrebbero calato le brache sulla Tav, come le hanno calate su tutto il resto”.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO