Maresciallo accoltellato, lama sfiora giugulare

SOS1307187Bologna, 13 settembre 2013 – Un uomo fermato per un controllo stradale ha accoltellato al collo un maresciallo dei carabinieri, condotto subito all’ospedale di Budrio: è accaduto ieri nella frazione di Maddalena di Cazzano. L’aggressore, già noto alle forze dell’ordine, è inizialmente fuggito per i campi, poi è stato raggiunto dai militari: dopo una trattativa di ore, l’uomo è stato bloccato e arrestato, minacciando di ferirsi con il coltello già usato prima.

Il militare ferito è stato sottoposto a un intervento chirurgico, suturato il profondo taglio al collo: la lama è penetrata per dieci centimetri, fermandosi ad appena otto millimetri dalla giugulare. Non è in pericolo di vita ma la prognosi è riservata.

”Auguriamo una pronta guarigione al coraggioso carabiniere che ha cercato di bloccare l’uomo. Per il resto tutto si è risolto con grande tranquillità”, ha detto il procuratore aggiunto Valter Giovannini. L’aggressore 36 anni, aveva chiesto con insistenza di interloquire con il ‘capo dei giudici’.

Verso le 16 lo stesso procuratore aggiunto ha raggiunto la zona e, mantenendosi a distanza di sicurezza, ha iniziato una trattativa con l’uomo, che continuava ad essere agitato e a brandire il coltello a serramanico. Il pm è riuscito a convincerlo a chiudere il coltello, quindi gli ha promesso che sarebbe stato sentito in Procura. E’ stato bloccato poco dopo. E’ accusato di tentato omicidio ed è a disposizione del pm di turno, Giuseppe Di Giorgio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche