Maresciallo chiede mille euro “per mettere le cose a posto”

E’ stato inchiodato dai suoi colleghi.

Il militare – racconta il quotidiano PalermoToday – è finito in manette per il reato di truffa e abuso delle sue funzioni.

Il maresciallo della Guardia di Finanza, dopo essere stato colto in flagrante è stato portato in carcere dopo le indagini lampo.

Ad indagarlo e arrestarlo gli stessi colleghi del corpo della Guardia di Finanza

“Le condotte illecite del maresciallo – si legge – sono state accertate nell’ambito di un procedimento penale aperto alla Procura della Repubblica di Palermo dopo una denuncia raccolta dagli stessi finanzieri pochi giorni fa da un cittadino.

Le indagini, sviluppate tempestivamente dagli specialisti anticorruzione del Gruppo Tutela Spesa Pubblica del nucleo di polizia economico-finanziaria, hanno permesso di accertare che il maresciallo, nell’ambito di un’attività di polizia giudiziaria per un caso di truffa e frode assicurativa ha chiesto indebitamente alla vittima dell’incidente stradale la somma di mille euro in cambio di una favorevole definizione della vicenda”.

E oggi, sotto il costante monitoraggio dei finanzieri, è avvenuta la consegna del denaro al militare infedele, immediatamente arrestato e portato in carcere, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche