Condividi

Ponte Morandi, vittima del crollo salva tre vite donando gli organi

Marian Roşca è una della 43 vittime della tragedia di Ponte Morandi, autista di camion di 36 anni originario di Curtişoara in Romania, è deceduto dopo alcuni giorni in cura intensiva all’ospedale San Martino di Genova.

Grazie all’autorizzazione data dai parenti alla donazione degli organi ha salvato tre vite in Italia come riferito da siti di informazione rumena come Digi24 e Rotalianul. I due reni sono andati a due bambini mentre il fegato ha salvato la vita a una persona di Padova.

 

 

Marian Roşca guidava tir per una ditta francese e una volta al mese transitava dall’Italia, inizialmente il suo nome era stato inserito nella prima lista di vittime del crollo, ma in realtà era stato recuperato e ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale San Martino.

Dopo qualche giorno è deceduto a causa delle lesioni riportate. Si sarebbe dovuto sposare entro l’anno.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Incinta di nove mesi, fu sventrata e il suo feto usato come bersaglio"
Prossimo articoloMatteo Salvini, la prova di forza sui migranti: "Continua così e a ottobre ribalta il tavolo e torna al voto"