Mario, 67 anni: chi è il ristoratore che ha sparato al ladro

I complici avrebbero cercato di portare via il ferito ma poi lo hanno lasciato nei pressi del locale. Come hanno abbandonato sul retro un sacco pieno di sigarette che sarebbe dovuto essere il provento del furto. Cattaneo si trova ora ricoverato all’ospedale Maggiore di Lodi con lesioni a un braccio e a una gamba. Sarà molto probabilmente sentito nelle prossime ore dagli inquirenti.

UN COLPO ALLA SCHIENA Sarebbe stato raggiunto da un solo colpo alla schiena il ladro ucciso la notte scorsa nel corso di un furto in un locale di Casaletto Lodigiano. L’uomo è stato poi trovato ad alcune decine di metri dal ristorante, probabilmente trascinato dai suoi complici. A sparare è stato Mario Cattaneo, 67 anni, che è poi stato portato in ospedale per alcune lievi ferite riportate durante una colluttazione con i ladri. Cattaneo, in questo momento viene sentito nella sede del comando provinciale dei carabinieri di Lodi.

IL TESTIMONE C’è un testimone di quanto accaduto la notte scorsa. «Ero insonne a letto – racconta un vicino di 76 anni che abita a ridosso del retro del locale – e ho sentito anzitutto l’allarme del bar. Qualche secondo dopo c’è stato un forte rumore che poi ho capito essere quello della saracinesca che veniva alzata.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche