Marito e moglie di 100 e 93 anni separati dal Covid si riabbracciano

Guido e Maria, di 100 e 93 anni, si sono riabbracciati dopo 101 giorni, costretti lontani a causa dell’emergenza Coronavirus. Centouno giorni dopo, finalmente, marito e moglie si sono potuti riabbracciare. Centouno giorni lontani a causa dell’emergenza Coronavirus che li ha costretti a restare separati per stare al sicuro. E così, il sindaco della cittadina nel Milanese, Giuseppe Pignatiello, ha raccontato su Facebook che “a causa delle difficoltà di deambulazione di Guido all’inizio dell’anno i coniugi avevano deciso di andare a vivere nella casa di riposo Don Guanella del paese e il primo a trasferirsi a febbraio era stato proprio Guido”.

I due si sono riabbracciati lasciandosi andare ad un pianto liberatorio
Maria ha raggiunto il marito, costretto su una sedia a rotelle, affrettando il passo una volta notato dove fosse e, abbassandosi la mascherina, l’ha preso a sé baciandogli la testa. Poi, entrambi, si sono lasciati andare ad un pianto liberatorio. il sindaco Pignatiello, che ha poi concluso: “Ho deciso di raccontare le lacrime di gioia di Guido e Maria perché, anche se non hanno vissuto la sofferenza della malattia, sono le stesse di tutte le persone che, come loro, sono state costrette in questi mesi difficili ad un distacco forzato dai propri cari”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche