Condividi

Irruzione dei pompieri in un appartamento pensando che l’uomo di 80 anni avesse avuto un malore

Ha avuto paura per il marito e così ha chiamato subito i pompieri che quindi hanno fatto irruzione in pochi minuti. Lui però non stava male. Affatto. Con le cuffie alle orecchie, stava seguendo un film porno.

La buffa vicenda si è verificata negli scorsi giorni a aMacerata, zona San Francesco. La moglie, ad un certo punto si è ritrovata chiusa in camera e sapendo che il marito era in casa, aveva provato a chiamarlo al telefono. Nulla da fare.

Allora, pensando ad un malore, ha chiamato prima i figli che subito hanno chiamato 118 e vigili del fuoco convinti che l’anziano avesse avuto un malore. Dato che anche al citofono non rispondeva nessuno, i pompieri hanno sfondato la porta, e così lo hanno trovato che si godeva un filmino a luci rosse, pensando che bloccando la moglie in camera nessuno lo avrebbe disturbato.

Una scena imbarazzante, ma alla fine almeno nessuno stava male, anche se probabilmente l’80enne avrà passato un brutto quarto d’ora quando, usciti i soccorritori, è rimasto solo con la moglie.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAuto della Polizia Stradale ripresa e commentata sul web con indignazione: ma prima di giudicare l'operato delle forze dell'ordine, dovremmo anche conoscerlo
Prossimo articoloSalerno, striscione contro Matteo Salvini: denunciati gli agenti della Digos

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.