Condividi

SOS1306405Roma, 16 agosto 2013 – Il governo italiano vuole i maro’ in patria entro Natale. Lo ha ribadito l’inviato del governo per trattare la questione in India, Staffan De Mistura. “Credo che i nostri maro’ meritino di tornare per Natale e noi faremo di tutto affinche’ questo avvenga“, ha detto De Mistura in collegamento con RadioAnch’io su Radio1 Rai. “Io per natura sono ottimista. Abbiamo avuto comunque molte sorprese negative in India quindi sono cauto“, ha aggiunto De Mistura in partenza da New Delhi, ricordando di avere “incontrato le autorita’ indiane” e che “i passi avanti li vedremo come risultato, mi auguro, di questa mia visita”.

In merito alla richiesta indiana di interrogare gli altri quattro maro’ presenti a bordo della nave Lexie nel momento dell’incidente, De Mistura ha ribadito che “in nessun caso” i quattro fucilieri torneranno in India per l’interrogatorio. “Noi – ha spiegato – abbiamo indicato che abbiamo tutto l’interesse che vengano sentiti perche’ sono testimoni della difesa”, ma “assolutamente non in India, quindi si puo’ fare in Italia”, ad esempio “con audioconferenza o per iscritto”. Vi sono “varie opzioni, ma una sulla quale non cederemo mai, e’ un eventuale ritorno di altri quattro maro’ in India, questo non e’ neanche concepibile”.

De Mistura anzi sottolinea: “Il mio messaggio a nome del governo italiano su questo punto era chiarissimo e quindi sto aspettando una risposta egualmente chiara”. Sui tempi dell’indagine l’inviato speciale del governo spiega che “potrebbero essere ancora nell’ambito di quelli che avevamo auspicato. In poche parole se c’e’ una risposta alla nostra posizione in termini positivi, io posso immaginare che l’indagine termini per la prima settimana di settembre e, di conseguenza, il processo potrebbe cominciare nell’ambito di settembre”, in questo caso “potremmo avere tempi relativamente brevi”. De Mistura rivela che nel corso dei suoi colloqui ha raccolto l’impressione “che da parte indiana ci sia uguale interesse a vedere questa questione risolta in maniera veloce e giusta. Tutti -ha concluso- abbiamo aspettato anche troppo, ma soprattutto i maro’ hanno aspettato troppo”. (AGI)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMeglio la galera che la sorella, e si fa arrestare
Prossimo articoloPresi due romeni, predoni dei bancomat