Condividi

“Un banalissimo orecchio di un agente della polizia penitenziaria preso a morsi da un detenuto nordafricano, mi sono rotto le palle che i nostri uomini della sicurezza vengano aggrediti da delinquenti che arrivano dall’altra parte del mondo”

E’ Matteo Salvini a pubblicare una foto e denunciare pubblicamente su Facebook e Instagram il risultato di una delle tante, quotidiane aggressioni agli uomini delle Forze dell’Ordine. “Scusate per le immagini forti – ha scritto -ma è giusto mostrare la realtà. Il responsabile di tanta ferocia è un detenuto nordafricano, purtroppo già noto per la sua violenza”.

Un evidente critica nei confronti dell’ex ‘collega’ ministro Alfonso Bonafede, titolare del ministero cui risponde la Polizia Penitenziaria: “Ora Bonafede la smetta di pensare solo alla salute dei detenuti”

L’aggressione, spiegano i media, è andata in scena nel carcere di San Gimignano. A rendere noti alcuni dettagli è il sindacato Fns Cisl di Siena: autore dell’aggressione un uomo di origine tunisina che ha quasi staccato l’orecchio all’agente con un oggetto contundente.

Al poliziotto sono stati applicati quasi 20 punti di sutura.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBloccato e fermato dalla Polizia, girava con una mannaia di oltre 20 centimetri
Prossimo articoloUccise il ladro albanese: condannato a 9 anni di carcere

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.