Condividi

Il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini va all’attacco di Jean-Claude Juncker. Intervistato dal programma Tagadà su La7 – racconta l’ansa, ad una domanda sulle affermazioni del presidente della Commissione Ue,

che aveva ipotizzato un rischio Grecia per l’Italia, il ministro ha detto: “Io parlo con persone sobrie che non fanno paragoni che non stanno nè in cielo nè in terra”.

“In una grande famiglia – ha aggiunto – non ci sono figli di serie A e figli di serie B.

Leggi anche:  "Il presidente Boldrini non è capace, può andare a fare altro..."

Se qualcuno straparla perche’ rimpiange un’Italia precaria e impaurita, magari per poter comprare sotto costo le aziende che sono rimaste in questo Paese usando spread e

mercati per intimorire qualcuno ha trovato il ministro sbagliato ed il Governo sbagliato”.

E Di Maio al seguito “Le minacce non ci fermano” – “A qualcuno dà fastidio che l’Italia abbia cominciato a rialzare la testa e stia attuando le promesse della campagna elettorale.

Ma noi non ci fermeremo davanti alle minacce, perché queste cose le dice una Commissione che non ha neanche l’1% dei consensi dei cittadini”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSei segnali del tuo corpo che indicano che stai invecchiando troppo velocemente
Prossimo articoloCatania, poliziotto penitenziario preso a morsi e pugni da un detenuto durante una traduzione

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.