Condividi

Visita al poliziotto ferito dal giovane Jefferson Tomalà, autore dell’aggressione a coltellate Sabato scorso a Genova. Il ragazzo, ricordiamo, è rimasto ucciso da un colpo di pistola sparato da uno dei colleghi dell’agente ferito.

E dopo la visita negli scorsi giorni del capo della polizia Franco Gabrielli, oggi è la volta del ministro dell’Interno, Matteo Salvini,

Salvini è atteso al San Martino, quindi un incontro con la stampa in prefettura. Un modo per ribadire la sua vicinanza ai due poliziotti rimasti feriti (anche il più giovane, quello che ha fatto fuoco e ucciso Tomalà, ha riportato alcune ferite da arma da taglio) così come già fatto via Facebook a margine della tragedia.

 

 

“Non solo da ministro, ma da cittadino italiano e da papà – ha scritto Salvini – sarò vicino in ogni modo possibile a questo poliziotto che ha fatto solo il suo dovere salvando la vita a un collega”

aveva scritto lo scorso 12 giugno, prendendosi “una pausa” dalla crisi internazionale generata dalla decisione di chiudere i porti e rifiutare l’attracco della nave Aquarius con a bordo oltre 600 persone in fuga dalla Libia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTesta di maiale e interiora appesi nel centro dei richiedenti asilo
Prossimo articoloBandito travolge un Carabiniere: militare trasportato d'urgenza in ospedale