Condividi

Era stato “vittima” del roaming dati, ovvero di quel particolare procedimento che permette di utilizzare il proprio cellulare anche quando ci si trova in un Paese privo delle infrastrutture del proprio operatore telefonico.

Il roaming, si sa, può prevedere sovraprezzi considerevoli ed L.S., titolare dell’agenzia immobiliare Broker House del centro storico veneziano, aveva ricevuto ad aprile 2019 una fattura Tim da record

16 mila euro per quattro ore di internet lasciato inconsapevolmente acceso mentre si trovava per lavoro in Sud America.

Ora, però, grazie all’intervento dell’ufficio legale dell’Adico, l’agente immobiliare ha ottenuto uno sconto di oltre 12 mila euro andando a ridurre in modo determinato la richiesta della compagnia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePolizia in ostaggio a Napoli. Agenti colpiti, picchiati e costretti a indietreggiare: "vedere quelle immagini è aberrante"
Prossimo articoloL'account dell'agente armato contro le Sardine è un falso: il poliziotto vero denuncia tutto

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.