Un finanziere arrestato dai suoi stessi colleghi “Era un infedele”

Pavia, finanziere arrestato dai suoi stessi colleghi

Chiesta mazzetta di mille euro per evitare controlli fiscali

Pavia – Sono stati gli stessi colleghi, ovvero i finanzieri del comando provinciale di Pavia ad arrestare un finanziere accusato di concussione.

L’arrestato, secondo quanto riportato dal Giorno, sarebbe un sottufficiale in servizio proprio nel capoluogo provinciale, con una lunga carriera alle spalle e al quale mancavano solo due anni alla pensione.

L’uomo, secondo l’accusa, avrebbe chiesto mille euro a un imprenditore, minacciandolo, se non lo avesse pagato, di avviare una verifica fiscale alla sua azienda.

Ma l’imprenditore, tutt’altro che speventato dalla minaccia, lo ha denunciato alle sesse Fiamme gialle.

Coordinati dalla Procura di Pavia, i finanzieri hanno condotto le indagini e raccolto elementi a conferma della denuncia dell’imprenditore, facendo così scattare l’arresto del collega “infedele”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche