Condividi

Da lunedì deciso cambiamento della situazione meteo a causa di un fronte freddo che, in movimento verso i Balcani, lambirà anche la nostra Penisola.

La perturbazione (la n°5 di settembre) non porterà molte piogge, ma in compenso l’aria relativamente fredda che l’accompagna favorirà un sensibile rinforzo della ventilazione e, soprattutto,

un deciso calo delle temperatureche in un paio di giorni, e quindi entro martedì, torneranno quasi ovunque nella norma se non addirittura leggermente al di sotto.

Leggi anche:  METEO / l'anticiclone CARONTE pronto a infuocare l'Italia

Il calo termico sarà più deciso (in alcune località anche una decina di gradi in meno) al Nord, sul versante adriatico e nelle zone interne del Centro-Sud.

Nonostante il brusco passaggio da valori estivi a valori tipici di inizio autunno, questo assaggio di fresco sarà solo temporaneo:

infatti, già nella seconda parte della settimana si prospetta il ritorno di aria più mite che riporterà le temperature nuovamente sopra i valori normali.

Previsioni meteo per martedì di TGCOM24. Sole con cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte dell’Italia.

Leggi anche:  Vi siete goduti queste giornate di sole? Bene, perchè tra poco torna l'inverno.. E fa paura!

Meteo Italia. Aria più fresca in arrivo: attenzione ai venti | NEWS METEO.IT

Cielo nuvoloso sulle Isole maggiori e nel sud della Calabria con qualche rovescio in Sardegna e sulla Sicilia.

I fenomeni tenderanno a cessare sulla Sardegna già nel corso del pomeriggio mentre in Sicilia insisteranno maggiormente sul settore occidentale della regione.

Venti in attenuazione al Nord, da moderati a forti da nord o nordest sul resto del Paese. Temperature in calo in tutte le regioni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCaso Cucchi, il Carabiniere Riccardo Casamassima sarà ricevuto dal ministro della Difesa
Prossimo articoloLa Aquarius verso Marsiglia. Ma la Francia alza già il muro