“Mi vuoi ancora sposare?” l’infermiere del reparto Covid-19 commuove tutti

Tgcom24 / Dopo sette anni di fidanzamento, a novembre arriva la proposta di matrimonio ma la gioia per quel momento tanto atteso si trasforma, a febbraio, in dolore per ciò che stava accandendo in corsia. E’ accaduto a due infermieri dell’ospedale di Vimercate (Monza-Brianza), Johnny Fasulo, di Avellino, e Armida Cozzolino, di Napoli.

La coppia si è spostata in Lombardia per lavorare insieme: Fasulo è impegnato nel reparto di subintensiva dedicato al Covid-19 e da mesi entrambi stanno “attraversando giorni molto faticosi sia fisicamente sia psicologicamente assistendo alle sofferenze di padri, madri, nonni, figli”.

Ecco perché il ragazzo ha deciso di rinnovare la proposta, scrivendo la fatidica domanda “Mi vuoi ancora sposare?” sul camice da lavoro e far tornare il sorriso alla sua compagna.

“Abbiamo capito che sposarsi in un anno del genere sarebbe stato difficile e quindi abbiamo pensato di rimandare l’evento. Non è affatto facile vivere con una persona che ami e sperare che non sia proprio tu l’untore che la farà ammalare. Ma la responsabilità e la passione non ci ha mai fermati, abbiamo continuato a fare il nostro lavoro e l’organizzazione del matrimonio è stata giustamente messa in secondo piano”, ha affermato infermiere al sito “SposinCampania”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche