Condividi

Sono gravi le condizioni di Michele Castaldo l’uomo di 57 anni, reo confesso dell’omicidio della ex compagna Olga Matei – il cui caso aveva fatto discutere per il dimezzamento della pena in appello con una sentenza che ha concesso le attenuanti anche per la ‘tempesta emotiva’ determinata dalla gelosia – che ha tentato il suicidio in carcere a Ferrara, ingerendo dei farmaci. E’ ricoverato in coma nel reparto di rianimazione dell’ospedale della città.

Il tentativo di suicidio, le cui motivazioni sono state illustrate in una lettera arrivata ieri alla sua legale, Monica Castiglioni, risale a lunedì. “Nelle settimane scorse – ha detto l’avvocatessa – faceva discorsi a lungo termine, voleva essere trasferito in una struttura dove poteva lavorare. Poi ha avuto un tracollo emotivo, forse dovuto al clamore mediatico, ma anche all’angoscia di quello che ha fatto”. Le sue condizioni rimangono gravi, anche se è costantemente sottoposto a terapie.

Nei giorni scorsi – scrive Il Resto del Carlino – era finita nel mirino degli haters anche Monica Castiglioni, l’avvocato del Foro di Rimini che ha difeso il cesenate che nell’ottobre del 2016 strangolò a Riccione Olga Matei. Parole pesanti e violente quelle rivolte, anche da altre donne, alla penalista, colpevole ai loro occhi di aver ‘aiutato’ l’assassino, reo confesso, ad ottenere uno sconto di pena in Appello, processo che ha portato alla riduzione della prima condanna a trent’anni a 16 anni di carcere.

Uno sconto matematico, scattato con le concessioni delle attenuanti generiche, concesse dai giudici bolognesi sulla base di circostanze quali la confessione di aver agito per gelosia, il risarcimento offerto alla figlia della vittima, l’incensuratezza dell’imputato e una “soverchiante tempesta emotiva e passionale”. Frase, quest’ultima, che ha provocato un’indignazione generale.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNiente assegno di divorzio se la moglie è una scansafatiche: negati i 1.900 euro mensili ad una "pigra"
Prossimo articoloLutto nell'Arma, morto il carabiniere Roberto Capoccia. Sgomento ed incredulità tra i suoi colleghi del Nucleo Radiomobile

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.