Condividi

Torino – Negli anni e’ gia’ successo di tutto all’ex Moi dal sequestro e stupro di gruppo ai danni di una ragazzina agli incendi dagli arresti per traffico di droga alle aggressioni da ogni genere di attivita’ illegale alle rivolte . Cosi’ in una nota Pietro Di Lorenzo segretario generale provinciale del Siap sindacato maggiormente rappresentativo della polizia di Stato. Tutti i campanelli d’allarme sono stati ignorati – aggiunge – e stupirsi ora davanti a quello che pare essere un omicidio sarebbe ipocrita e ingiustificato.

Da anni di fronte all’esponenziale aumento degli occupanti e dell’illegalita’ diffusa all’interno di quelle palazzine denunciamo l’assoluta necessita’ – aggiunge – di ristabilire le condizioni di sicurezza per gli occupanti e per tutto il quartiere procedendo a quello sgombero annunciato ma mai eseguito . Questa volta – conclude – e’ finita peggio di tutte le altre e di fronte al dramma di una vita umana spezzata e’ ora che ci si concentri per il bene di tutti su cosa e’ necessario fare per porre fine urgentemente ad una situazione inaccettabile e liberare finalmente un intero quartiere da questo lungo incubo .

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMuore durante un controllo, Salvini: "sostegno ai poliziotti, hanno fatto il loro dovere"
Prossimo articoloColpo della Guardia di Finanza: sgominata la filiera del falso, da Genova invadeva l'Italia