Condividi

MILANO – Un libico di 33 anni è stato arrestato dai carabinieri per lesioni dopo aver ferito a coltellate due passanti, un ivoriano di 31 anni e un gambiano di 20 anni, aggrediti a caso nella galleria delle carrozze della stazione Centrale di Milano. L’episodio, che non è riconducibile al terrorismo, è avvenuto poco prima delle 7 di questa mattina.

Secondo quanto ricostruito, il libico è entrato in un ristorante dove due dipendenti si stavano cambiando nello spogliatoio: quando sono uscite hanno dato l’allarme alla guardia giurata e l’intruso si è allontanato dopo aver preso un coltello dalla cucina. Poi è tornato nell’area coperta della stazione e ha iniziato ad aggredire i passanti senza motivo.

Ha colpito prima alla spalla il gambiano mentre prelevava a un bancomat, poi ha ferito l’ivoriano alle mani causandogli lesioni ai tendini giudicate guaribili in 50 giorni. In questa fase ha perso il coltello durante la colluttazione e subito dopo è stato bloccato dai carabinieri e dai vigilantes. (tgcom24)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTaranto, violenze e abusi sui figli: arrestati madre, compagno e un amico
Prossimo articoloGiuseppina, 61 anni, mette in fuga il rapinatore armato di pistola. Il figlio "ha trovato la persona sbagliata"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.