Condividi

Hanno rapinato cinque donne in poche ore, picchiandone tre. Due giovani pregiudicati di 24 e 26 anni sono stati arrestati dai carabinieri al termine delle loro scorrerie, avvenute tra Cerro al Lambro e Carpiano, in provincia di Milano.
Le vittime hanno tra i 36 e i 61 anni: tre di loro hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche a causa delle percosse dei due rapinatori durante i loro colpi. La più grave, la donna di 36 anni, ha riportato la frattura di un piede, con 30 giorni di prognosi.

Altre due vittime dei rapinatori hanno riportato escoriazioni giudicate guaribili in 7 e 10 giorni. I due rapinatori hanno agito senza un piano ben definito: sono saliti a bordo di una Bmw e hanno aggredito le donne che hanno incontrato per caso sul loro tragitto.
I due sono stati incastrati dalle immagini di alcune telecamere di sorveglianza, che hanno permesso ai carabinieri di individuare l’auto utilizzata per i loro colpi. I rapinatori, uno originario di Sant’Arcangelo Lodigiano e l’altro di Vizzolo Predabissi, sono stati fermati nel pomeriggio a Melegnano dopo l’ultimo dei cinque colpi.
Nelle loro tasche i militari dell’Arma hanno trovato il bottino delle rapine, a quanto pare molto misero.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSalvini: "I negozi etnici dovranno chiudere entro le 21, diventano ritrovo per spacciatori"
Prossimo articoloConfermato l'acquisto degli F-35: peseranno il 2% del PIL