Condividi

Panico in un hotel a Miramare, in Romagna. Aggrediti titolari, dipentdenti e clienti: è successo in mattinata

Rimini – Calci pugni, lancio di oggetti, urla e minacce, tutto dovuto, pare, all’alto tasso di alcolico. Protagonista un uomo di 46 anni di Rimini che attorno alle 9.30 ha deciso di fare irruzione nella struttura ricettiva in un orario di punta.

L’uomo, senza distinguo, ha urlato ed inveito contro chiunque gli capitasse a tiro. Inevitabile l’intervento della Polizia giunta in pochi minuti.

Alla vista degli agenti l’uomo è fuggito tentando di nascondersi, rimanendo però vicino all’albergo ha reso “facile” il gioco agli uomini in divisa.

Il quaranteseienne ha però ha peggiorato posizione scaricando la propria ira contro alcuni cartelloni pubblicitari presi a calci e pugni, per poi lanciarsi contro i poliziotti.

Continuando ad inveire contro gli agenti con una serie di minacce e urla, poi ne ha minacciato uno: “quando esco di qua vengo a sgozzarti”.

L’uomo è stato portato in Questura. Arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, processato in direttissima e ha patteggiato un anno e due mesi, con obbligo di firma.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLadro fugge dai Carabinieri: va a sbattere contro un'auto della Polizia
Prossimo articoloSasha, scomparso da Ferragosto dopo una lite. L'appello della famiglia: "Aiutateci a ritrovarlo"