Condividi

SOS1306070SALERNO, 31 luglio 2013 – Una minorenne era costretta da mesi a cedere alle terribili richieste di un uomo che l’aveva adescata via internet. Quando la piccola ha interrotto ogni contatto si è vista recapitare foto e filmati che la riguardavano, inviate sul web anche ad amici e conoscenti.

I server usati sono stati individuati in Albania dove la Polizia Postale di Salerno, coordinata dalla Procura e in accordo con la magistratura albanese, ha fatto perquisire 6 abitazioni e sequestrare materiale informatico.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteScoperte armi e poligono di tiro in pizzeria, arrestata titolare
Prossimo articoloAdesca minorenne in chat e cerca abusarne, arrestato romeno di 19 anni