Strage sul lavoro. La testimonianza “mio zio morto per tentare di salvare gli altri”

E’ di poche ore fa la notizia di una nuova, orrenda strage sul lavoro avvenuta nel pavese in un’azienda agricola. I morti sono tutti indiani, in italia da oltre vent’anni e benvoluti dalla comunità. Le vittime sono Tarsem e Prem Singh, 45 e 48 anni i due titolari e due operai Harminder, 29, e Manjinder, di 28 anni

L’episodio si sarebbe verificato attorno all’ora di pranzo. Ad avvisare i soccorsi, una quinta persona dipendente. Grande lo sgomento in paese.

LEGGI: Pavia, strage sul lavoro: quattro operai annegati nella vasca di un’azienda agricola

Appena diffusasi la notizia, la zona è stata raggiunta da numerose persone, cittadini e parenti. Tra questi anche il figlio del titolare. Il ragazzo è stato intervistato dal sito Fanpage.it 

“Mio zio si muoveva, era lì, l’hanno visto, ma non ce l’ha fatta a uscire – ha raccontato – mi hanno detto che si è affacciato con mio padre in quella vasca dove erano caduti gli altri e così è finito per cadervi a sua volta”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche