Sparò e uccise un ladro. I giudici: “ha mirato il bersaglio”. Per lui il carcere

Non solo. Nelle motivazioni i giudici evidenziano anche come l’imputato abbia “una personalità allarmante“, come riporta ilgiorno.it. Questo “per aver scelto un’arma di elevatissima potenzialità offensiva, – viene spiegato – per aver occultato fucile e proiettili dopo il delitto, per aver predisposto una falsa tesi difensiva con il compiacente aiuto di testimoni che hanno reso dichiarazioni false per coprire l’amico”. (yahoo)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche