Condividi

Il paracadute non si apre, l’incursore morto è Mirko Rossi: “R.I.P. cieli blu”. Aeronautica in lutto

Nuovo grave lutto per l’Aeronautica.

E’ accaduto tutto nel pomeriggio di Martedì, a Guidonia, durante un normale addestramento.

Ad appena due mesi dal terribile incidente di Terracina, all’Air Show, dove il Capitano Gabriele Orlandi perse la vita davanti a centinaia di spettatori

Una nuova tragedia colpisce i colleghi dell’aeronautica.

Questa volta l’incidente è avvenuto in un normale addestramento con il paracadute.

Cap. Gabriele Orlandi – Aeronautica Militare

La vittima è un paracadutista in forza al 17° Stormo dell’Aeronautica Militare. Si chiamava Mirko Rossi, 41 anni in servizio con il grado di Sergente Maggiore.

Rossi era un incursore esperto, ma il paracadute avrebbe avuto un malfunzionamento portando il militare a schiantarsi al suolo.

Subito soccorso, Rossi è morto all’ospedale Gemelli di Roma.

Cordoglio è stato espresso da ministro Pinotti e Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli.

Numerosi i messaggi in ricordo e omaggio a Mirko anche su Facebook, al saluto di “Cieli blu”

Purtroppo non è il primo nè l’ultimo incidente con un paracadute: solo un mese fa, a perdere la vita durante un lancio un altro militare: questa volta il Carabiniere Giuseppe Pace, schiantatosi al suolo a causa del malfunzionamento del paracadute durante un lancio a Vercelli.

Giuseppe Pace, Carabiniere
Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFurgone della Polizia Penitenziaria fuori strada: feriti due agenti e un detenuto
Prossimo articoloTragico incidente stradale: la vittima è il Carabiniere Giancarlo forino. Inutili i soccorsi