Se ne è andato “Zagor” Mirko Bertuccioli, il cantante dei Camillas

Se ne è andato Mirko Bertuccioli de I Camillas per Coronavirus.

Mirko Bertuccioli de I Camillas è morto a 46 anni.

Era stato uno dei primi casi gravi di coronavirus in Italia: già all’inizio di marzo era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva all’ospedale San Salvatore di Pesaro.

La situazione è peggiorata ulteriormente negli ultimi giorni, fino all’annuncio del decesso, arrivato con un post su Facebook. 

Più conosciuto come “Zagor”, era voce e co-fondatore del gruppo con Valerio “Toto” Ondadei, detto “Ruben”, con cui ha pubblicato 4 album in studio, tra cui l’ultimo “Discoteca Rock“, uscito nel 2018.

Dopo la fondazione nel 2004, i Zagor e Ruben incidono l’ep d’esordio “Everybody in the palco!” nel 2007 e si affermano con “Le politiche del prato”, nel 2009, pubblicati entrambi per la loro etichetta indipendente, I Dischi di Plastica. Noti nell’ambiente indie, il loro successo esplode letteralmente su scala nazionale grazie alla loro partecipazione a “Italia’s Got Talent” nel 2015, dove raggiungono la fase finale con i brani “Il gioco della palla” e “Bisonte”, entrambe dall’album “Le politiche del prato”.

Mirko Bertuccioli de I Camillas

Tour continui si intersecano tra la pubblicazione dei tre successivi album “Costa Brava”, “Tennis d’amor” e “Discoteca rock”.

Intanto nel 2016 realizzano la sigla di “Colorado”, intitolata “Nananana”, mentre nel 2017 la Gialappa’s Band sceglie la loro “Il gioco della palla” come sigla per “Rai dire Nazionale”.

Proprio nelle stesse ore è morto il noto giornalista Franco Lauro, a Roma, nella propria abitazione all’età di 58 anni .

Esperto di basket e calcio, il giornalista e telecronista ha seguito i più importanti eventi sportivi era giornalista di Rai Sport, volto noto di trasmissioni sportive del servizio pubblico come 90° Minuto e La Domenica Sportiva, è venuto a mancare oggi, martedì 14 aprile 2020.

Franco Lauro

Stando a quanto dichiarato dal sito del quotidiano Il Messaggero, un’ambulanza e una pattuglia delle forze dell’ordine hanno raggiunto la casa del giornalista, in via della Croce, per prestare soccorso. Inutile ogni tentativo di rianimazione da parte del personale medico-sanitario, che non ha potuto che accertare il decesso.

Aaveva iniziato in testate locali, occupandosi soprattutto di calciomercato. In Rai era entrato nel 1984, diventando poi la voce del basket e dal 2008 al 2014 il conduttore di “90 minuto”.

Non sono state fornite informazioni ufficiale sulla causa della morte, ma le prime indiscrezioni riferiscono di un probabile malore improvviso, forse un infarto.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche