Condividi

Tragedia nei giorni scorsi a Modena, nella frazione di San Matteo. Un bambino di appena 3 anni si è sentito male, si è accasciato a terra esanime all’interno di una roulotte dove viveva con la sua famiglia ed è morto poco dopo in ospedale .

Inutile per lui l’intervento dei sanitari del 118 e  dei medici del Policlinico dove è stato portato in ambulanza, ma il piccolo non ha mai ripreso conoscenza. Il dramma si è consumato tra sabato e domenica scorsi in un’area dove vivono diverse famiglie nomadi come quella del piccolo, ai piedi dei piloni che sorreggono la linea dell’Alta velocità. Sul caso indagano ora i carabinieri dopo aver ricevuto l’incarico dalla locale Procura della Repubblica che ha deciso di aprire un fascicolo sulla morte del bimbo che però è a carico di ignoti, dunque senza indagati.

Come riportano le cronache locali, la causa potrebbe essere un virus, visto che il bimbo non stava bene da qualche giorno con tosse e febbre ma non si esclude che ad influire sul suo stato possano essere state  le condizioni igieniche in cui viveva. A sciogliere ogni dubbio sarà l’autopsia già disposta dal magistrato. Solo i risultati degli esami infatti potranno chiarire con certezza le cause del decesso.

“I genitori mi hanno detto che da qualche giorno il bimbo aveva i classici sintomi di stagione,un po’ di tosse, il raffreddore… Mi hanno riferito poi che il bambino è svenuto, mentre stava guardando la televisione. Prima, hanno detto, che stava tutto sommato bene, che non aveva avuto altri svenimenti” ha spiegato l’avvocato della famiglia, concludendo: “Aspettiamo di conoscere cosa stabiliranno i medici perché può essere tutto”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Non lo faccio per l'audience, mio padre era un carabiniere", ecco le dichiarazioni di Brumotti
Prossimo articoloUccise la compagna con 51 coltellate: non sconterà la pena poiché depresso