Condividi

Pestato a sangue, il 35enne riminese ha denunciato la moglie

-“Amo ancora mia moglie, ma non posso più vivere così. Ogni volta che le nego i soldi, mi picchia a sangue. Non si è fermata neanche dopo che ho avuto un terribile incidente d’auto che, per mesi, mi ha costretto, per una doppia frattura alle gambe, a stare sulla sedia a rotelle.

Ha persino tentato di buttarmi giù dalle scale pur di portarmi via il portafoglio con le carte di credito, ma sono finito in ospedale». Non potevano credere alle loro orecchie gli agenti della Questura quando si sono ritrovati davanti un elegante imprenditore riminese di 35 anni con le lacrime agli occhi.

Disperato e con in mano il referto del pronto soccorso dell’«Infermi», con tanto di 15 giorni di prognosi, l’uomo ha raccontato di essere vittima di maltrattamenti e minacce da parte della giovane moglie, una 28enne bulgara con la quale ha avuto un figlio. Un calvario che andava avanti da quasi un anno, proprio in concomitanza con l’inizio dei suoi problemi finanziari.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaxitamponamento, disastro in autostrada: numerose auto coinvolte. Ci sono feriti
Prossimo articoloSoldatesse nude sul web, emergono nuovi scandalosi dettagli