Condividi

E’ stato denunciato per tentata violenza sessuale aggravata e falsa attestazione a pubblico ufficiale sulla propria identità un 29enne pakistano (regolare sul territorio nazionale) disoccupato e pregiudicato, dopo l’intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Cagliari

Il 29enne si trovava al Poetto nelle vicinanze del chiosco “Malibù”, a Cagliari, attorno alle 19, quando – secondo quanto riporta il Giornale – sarebbe entrato in acqua tra i bagnanti e dove avrebbe poco dopo tentato di baciare e palpeggiare alcuni minori

Le vittime sarebbero un 13enne e due bimbi di 6 e 7 anni.

L’uomo, colto sul fatto dai genitori dei ragazzini che subito avrebbero chiamato il 112.

Nonostante fosse stato scoperto il molestatore ha proseguito con le molestie denudandosi e masturbandosi anche dinanzi a loro. Una volta giunti i carabinieri il pakistano ha fornito informazioni false sulla propria identità. I militari però lo hanno sottoposto ai rilievi dattiloscopici e fotografici, identificandolo con la sua reale identità e procedendo così alla denuncia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePullman si schianta contro un pilone: 5 morti e 15 feriti
Prossimo articoloOrrore in Centrale: tunisino manda in coma malato di sclerosi multipla per derubarlo