Siria, tutti e due i prigionieri russi “bruciati vivi” dall’Isis

La vendetta  

L’aviazione ha reagito con nuovi raid contro l’Isis nell’Est della Siria ma soprattutto contro le formazioni jihadiste a Idlib, nel Nord-Ovest. Il ministero della Difesa sostiene di aver ucciso ieri dodici comandanti di Hayat al-Tahrir al-Sham, l’ultima sigla che ha assunto l’Al-Qaeda siriana, mentre il suo leader Mohamed al-Joulani sarebbe stato ferito gravemente e ora è «in coma».

 

La Stampa

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche