Uomo muore carbonizzato al distributore: “temevamo esplodesse tutto”

Siamo in aperta campagna e al contempo a pochi metri dal centro di Capannori in via Romana.

Intorno al distributore dove si è consumata la tragedia del 41enne morto carbonizzato nella sua auto, probabilmente in un atto suicida. Vi sono diverse abitazioni, magari sparpagliate, ma abbastanza vicine. All’interno, in un sabato pomeriggio da isolamento dovuto al contenimento del contagio da Coronavirus, le persone stavano svolgendo lavoretti in casa o in giardino.

“Dopo aver sentito un boato, ci siamo affacciati e abbiamo visto una vettura in fiamme – raccontano alcuni testimoni – ci siamo spaventati e quando stavamo per lanciare l’allarme abbiamo sentito arrivare i pompieri. Poi si è saputo che probabilmente si è trattato di un suicidio”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche