Multe con il Telelaser: nullo il verbale se l’apparecchio non è prima segnalato correttamente

Con riferimento alla distanza tra cartello e apparecchio di rilevamento della velocità, poi, il giudice ha ribadito che la stessa va valutata in relazione allo stato dei luoghi.

Nel caso di specie l’automobilista aveva ricevuto un verbale di accertamento dell’eccesso di velocità in cui nulla si diceva sulla corretta segnalazione della presenza e dell’operatività del telelaser né sul fatto che l’eventuale cartello fosse posizionato a una distanza adeguata allo stato dei luoghi. Ciò posto, in giudizio non era stata raggiunta in alcun modo la piena prova che l’utente della strada fosse stato informato della presenza del telelaser e avesse così potuto orientare la propria condotta di guida. Il verbale di accertamento è stato quindi annullato e il Comune ha dovuto anche pagare le spese di lite.

leggo