Condividi

ROMA – Un premier ‘tecnico’ con due vicepremier che sono i leader dei partiti che sostengono il governo; diciotto ministri, di cui 5 donne; un sottosegretario targato Lega.

È nato dopo quasi tre mesi il governo M5s-Lega guidato dal professor Giuseppe Conte, che ha accettato stavolta senza riserve dopo la rinuncia di Carlo Cottarelli e giurerà alle 16 di sabato 1° giugno 2018.

Vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico, Lavoro e politiche sociali: Luigi Di Maio.

Vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno: Matteo Salvini. Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Giancarlo Giorgetti.

  • Economia: Giovanni Tria (Lega).
  • Esteri: Moavero Milanesi.
  • Giustizia: Alfonso Bonafede (M5S).
  • Politiche comunitarie: Paolo Savona.
  • Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta: Riccardo Fraccaro (M5S).
  • Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega).
  • Affari regionali: Erika Stefani (Lega).
  • Sud: Barbara Lezzi (M5S).
  • Famiglia e disabili: Lorenzo Fontana (Lega).
  • Difesa: Elisabetta Trenta (M5S).
  • Politiche agricole: Gian Marco Centinaio (Lega).
  • Infrastrutture: Danilo Toninelli (M5S).
  • Istruzione: Marco Bussetti (Lega).
  • Beni culturali: Alberto Bonisoli (M5S).
  • Salute: Giulia Grillo (M5S).
  • All’ambiente Sergio Costa.

In tutto i ministri sono 18: nove quelli dei Cinquestelle, sei delle Lega, tre i tecnici.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSergio Costa ministro dell'Ambiente: è il generale che ha combattuto la Terra dei fuochi
Prossimo articoloDal fast food chiamano la polizia per cacciare un senzatetto: l'agente gli offre il pasto