Carabiniere ucciso. Un militare spiega perchè Natale Hjorth è stato bendato

Come è uscita la foto di Natale Hjorth bendato? E come mai è stata usata la benda?

Lo spiega tgcom24, che pubblica la ricostruzione il militare autore della foto incriminata (che, ricordiamo, non è l’autore materiale del bendaggio)

Nella memoria, il militare – un maresciallo della Compagnia carabinieri Roma centro, amico di Rega – sottolinea di aver appreso dell’omicidio intorno alle 5:40 del 27 luglio dalla telefonata di un collega.

Aggiunge di aver partecipato alle ricerche dei responsabili, su ordine del proprio comandante di Compagnia, e spiega di come “a caldo” si fosse diffusa la falsa notizia che gli aggressori fossero due magrebini, pregiudicati per droga.

Quindi riferisce di come, dai minuti successivi alla morte di Cerciello, “centinaia di messaggi e di foto di pregiudicati” vennero scambiate in un gruppo WhatsApp composto da 18 carabinieri, tra cui lui stesso, tutti con incarichi operativi, di varie regioni italiane.