Neonata trovata morta in discarica: “abbandonata in un cassonetto”. Forse era viva

Bimba morta in discarica: ipotesi abbandono in un cassonetto, ma era nata viva

Un vero orrore, per cui sono in corso ancora accertamenti. Si tratta del ritrovamento di una bambina neonata rinvenuta su un nastro trasportatore in una ditta di smaltimento rifiuti di Ostra (Ancona).

Ad accorgersi del macabro ritrovamento – racconta leggo – sono stati alcuni dipendenti, che hanno subito bloccato l’attività e chiamato i carabinieri.

Sul posto sono giunti i carabinieri di Senigallia. Il pm di turno ha aperto un fascicolo per infanticidio e disposto l’autopsia.

L’ipotesi più probabile è che la piccola sia stata abbandonata poco dopo la nascita in un cassonetto: l’azienda raccoglie rifiuti da vari centri.

La neonata sarebbe nata viva. È quanto emerso dall’autopsia. La piccina, forse abbandonata in mezzo a rifiuti ingombranti,

era invece già morta quando è finita nel meccanismo dei camion che raccolgono la spazzatura e la trasportano al centro di trattamento. È stato un operaio ad individuarla sul nastro trasportatore