Due nomadi spezzano il dito a un anziano di 80anni per rubargli la fede nunziale

Aggressione choc a Roma. Un anziano è stato derubato da due rom. Per sottrargli la fede gli hanno rotto un dito

Una violenza senza senso e che ha ferito non solo il corpo ma anche il cuore del pensionato.

I due rapinatori, secondo i primi elementi raccolti dalla polizia, sarebbero appunto due nomadi.

I quali non si sono fatti scrupoli nel “ripulire” l’80enne dei pochi spiccioli che aveva addosso. Quando hanno scoperto che nel portafoglio c’erano solo 5 euro, i due rom hanno tirato così forte il dito della vittima allo scopo di sfilargli l’anello da spezzarglielo.

L’uomo ha avvertito le forze dell’ordine e ha fornito una descrizione dei due banditi. La polizia sta già setacciando la zona di Ostia per assicurare alla giustizia i due malviventi.

Non è la prima volta che Ostia registra casi di aggressioni e rapine violente da parte di bande di nomadi residenti in zona. Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia di alcuni podisti della Roma-Ostia derubati dei loro telefono poi ritrovati nel campo nomadi.

“A Lido di Ostia il nostro autobus è stato completamente ripulito di tutti i nostri averi lasciandoci praticamente con quello che si aveva addosso durate la gara – avevano scritto sulla loro pagina Facebook gli sportivi Podistica Luco dei Marsi – Attendiamo l’arrivo di tutti gli atleti e nel mentre ci mettiamo in comunicazione con le forze dell’ordine che, probabilmente avvezze a questo tipo di “servizio” offerto da allegre comunità indipendenti rispetto alla legge italiana, ci dicono che molto probabilmente i nostri averi sono già in mano a chissà chi.



Potrebbero interessarti anche