Condividi

È entrato nella Cattedrale di Notre-Dame che bruciava per salvare l’inestimabile Corona di spine di Gesù. Secondo il Guardian, Jean-Marc Fournier, il cappellano dei Vigili del Fuoco di Parigi, ha insistito nel voler ottenere l’accesso entrare nella chiesa divorata dalle fiamme e ha aiutato i pompieri a recuperare le inestimabili reliquie tra cui anche il Santissimo Sacramento, una parte del legno della Santa Croce e la tunica di San Luigi. I fedeli credono che la corona sia stata indossata da Gesù Cristo durante la sua crocifissione. Arrivata a Parigi nel 1238, fu donata al re Luigi IX dall’imperatore di Costantinopoli, secondo l’Enciclopedia cattolica del Nuovo Avvento. In un tweet, Etienne Loraillère, direttore della rete televisiva cattolica della KTO in Francia, ha confermato che Fournier ha avuto un ruolo chiave nel salvataggio della Corona di Spine, uno dei manufatti più famosi di Notre Dame.

CHI E’ JEAN-MARC FOURNIER?
“Non ha mostrato alcuna paura mentre si dirigeva verso le reliquie all’interno della Cattedrale, e si è assicurato che fossero salvati. Si occupa di vita e di morte ogni giorno e non mostra paura” confermano i suoi compagni vigili del fuoco ai colleghi del Daily Mail.
Fournier, 50enne, è stato elogiato per il suo ruolo nel salvare i tesori della cattedrale, ma non è nuovo a simili gesti eroici. Il prete ha affiancato le forze armate francesi per sette anni, periodo che includeva anche uno spiegamento in Afghanistan. Sky News ha riferito che è sopravvissuto a un’imboscata che ha ucciso 10 dei suoi commilitoni. E non è tutto: il 13 novembre 2015, giorno dell’attentato al Bataclan, Fournier si era precipitato all’interno del teatro per aiutare i feriti e pregare per le vittime.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteImprenditore suicida nella sua azienda in crisi: in una lettera un'accusa alle banche e agli amministratori
Prossimo articoloPavia, nasce la pista ciclabile che si illumina di notte e si ricarica di giorno con il sole