Notte di follia: spacca tutto e stacca un dito a un poliziotto. Agente gravemente ferito

Un arresto e un dito amputato, è questo il (pessimo) risultato di un complicato intervento di polizia andato in scena sulle strade di Milano nelle scorse ore. E’ successo tra Certosa e Quarto Oggiaro in Via Antonio Mambretti

Stando a quanto riportato dal quotidiano online MilanoToday, i cittadini della zona avrebbero segnalato impauriti la presenza di un uomo armato di martello, impegnato a distruggere alcune auto e proprietà private, urlando e minacciando chiunque osasse avvicinarsi. Tutto è iniziato appena poco dopo la mezzanotte. In pochi minuti sono intervenuti gli uomini delle volenti, cinque equipaggi in totale

L’uomo, che poi è risultato essere un 34enne italiano di origini magrebine, alla vista degli agenti si è scagliato con violenza verso uno di loro. Fortunatamente armati di taser tuttora in fase di sperimentazione, i poliziotti sono riusciti a fermarlo. Uno degli agenti però, una volta a terra, nel tentativo di togliergli di mano un oggetto, avrebbe subito il netto distacco della terza falange della mano sinistra con un morso.

Sul posto è quindi immediatamente intervenuta un’ambulanza, l’agente ferito p stato trasportato alla Multimedica di Sesto San Giovanni in codice giallo, dove è stato immediatamente sottoposto ad un delicato intervento alla mano. Il polpastrello, fanno sapere dalla centrale operativa dell’Azienda regionale emergenza urgenza, è stato amputato. Secondo quanto riportato da Milano Today, potrebbe avere 50 giorni di prognosi.

Il segretario provinciale del SAP, Sindacato autonomo di Polizia, Massimiliano Pirola, ha fatto un appello tramite MilanoToday ribadendo che servirebbero più taser in mano ai poliziotti. “Oggi a Milano ce ne sono ancora pochissimi. Ogni Volante dovrebbe averne uno. Dovrebbero abilitare tutti gli agenti all’utilizzo dell’arma e dovrebbero cambiare anche le regole d’ingaggio”.